Prosegue la sezione Jamming Around & New Talents della XXXVII Edizione del Roccella Jazz Festival

Reggio Calabria, Mercoledì 16 Agosto 2017 - 16:55 di Redazione

Dopo il main event ferragostano con Tuck e Patti e Francesco Loccisano & Carafa Quartet, prosegue la sezione Jamming Around & New Talents della XXXVII Edizione del Roccella Jazz Festival, con tre appuntamenti per le serate di mercoledì 16 e giovedì 17 agosto.   Gabriele Buonasorte è sassofonista, compositore, arrangiatore e sound designer, uno dei più stimati talenti del jazz italiano, ambiente nel quale si muove professionalmente da anni. Musicista eclettico e versatile, amante delle contaminazioni sonore e di stile che caratterizzano il suo fraseggio sempre vario ed imprevedibile, ha al suo attivo diverse collaborazioni al fianco di musicisti di fama nazionale ed internazionale quali Gabriel Rivano, Ezster Nagypal, Leo Garcia, Raffaele Califano, Susanne Hahn, Silvia Bolognesi, Carlos Rojas, Stelvio Cipriani. A Roccella porterà il suo quartetto con Mauro Negri (Clarinetto), Mauro Gavini (Basso Elettrico) e Saverio Federici(Batteria), autore per Nau Records del disco Forward (2013), definito "una galleria sonora, dove momenti di groove intenso e potente si alternano a ritmi sincopati, atmosfere soft ed evocative, sonorità ironiche simil Reggae ad improvvisazioni psichedeliche e dirompenti".  Giovedì 17 doppio concerto con due produzioni originali del festival, ancora una volta dedicate a giovani talenti della nostra musica. In primis il duo composto da Thomas Umbaca (pianoforte) e Pino Delfino (contrabbasso), nel quale l'età è determinante: Umbaca infatti ha diciannove anni e già una notevole esperienza pianistica (ha infatti partecipato al Piano City nel 2012), Delfino è invece un contrabbassista reggino attivo dai primi anni '80 in particolare tra jazz e musica brasiliana. Alle 23.00 tocca agli Ophir, ovvero Marco Centasso (Contrabbasso/Basso Elettrico), Jacopo Giacomoni (Sax Contralto) e Raul Catalano (Batteria). Il trio è nato nel corso dei laboratori d'improvvisazione musicale organizzati dal prof. Daniele Goldoni presso l'Università Ca' Foscari di Venezia e con l'ensemble Elettrofoscari si è esibito in prestigiosi festival nazionali ed esteri. Formazione di ispirazione free-jazz, gli Ophir usano brani originali per spaziare tra ritmi e sonorità rock/funk e momenti di libera improvvisazione, come immortalato nel recente disco d'esordio Ophir.    Prossimo appuntamento: Gennai-Cosentino Duo e The Dave Howard Initiative venerdì 18 agosto.  



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code